smorum di mele
DOLCI TIPICI,  PIATTI DELLA TRADIZIONE,  PIATTI REGIONALI,  TREINTINO ALTO ADIGE

Lo Smorum, dolce tipico trentino

Antonia, Federico e lo Smorum

Hai mai sentito parlare dello Smorum? A me lo ha fatto conoscere la mia amica Antonia, che, in estate, va a vivere in paradiso, in una baita immersa nel verde e circondata dal bosco. Altro che Heidi e Peter!

Antonia è una signora che non sta mai ferma, dal sorriso caldo e dalla disponibilità infinita. Le ho scritto per sapere se avesse voglia di insegnarmi a preparare questo dolce e mi ha dedicato un intero pomeriggio, durante il quale abbiamo naturalmente fatto merenda. E lo vuoi sapere? Tornerò presto per imparare a fare i canederli al formaggio. Antonia ti adoro!!!

dolci tipici trentini

Quando vado in montagna, la vado sempre a trovare e lo Smorum non manca mai, accompagnato dalla sua buonissima marmellata di ribes. Mangiarlo in baita poi, tra una “ciacola” ed il profumo del legno, non ha prezzo.

Alt, un momento. E’ doveroso menzionare anche Federico, suo marito, che se dovessi descrivere direi buono come il pane, per rimanere in tema. Le sue mucche vincono ogni anno premi per la loro bellezza e Federico, sempre timido, quand’è con noi si apre invece a larghi sorrisi. E si è anche prodigato per trovarmi le scenografie per le foto. Scusate se è poco! Federico, adoro anche te!

smorum di mele

Ed ora una menzione “pubblicitaria” hahahaha, la tovaglietta che vedi nella foto qui sopra l’ha fatta mia nonna ed era davvero perfetta da abbinare a questo piatto, non trovi?

Le origini dello Smorum

Ti starai chiedendo cos’è lo Smorum. Ebbene, è molto simile al Kaiserschmarren, dal termine tedesco “Schmarren”, che significa frittata, ed è un piatto tipico della cucina del Primiero, portato qui nel medioevo dai minatori austriaci. Io ti propongo la variante dello “smorum de pomi”, ottenuto mescolando all’impasto mela grattugiata (oppure a fette).
Gli ingredienti, semplici e genuini, sono latte, farina, mele, limone e zucchero.

dolci con le uova

Una merenda nutriente e sana

E’ una ricetta facilissima, genuina e soprattutto molto buona, perfetta per la merenda dei bambini (alla faccia delle merendine) o per una ricca colazione. Io l’ho mangiato caldo e freddo e mi è piaciuto in entrambi i casi. Avevi dubbi?

E poi, si prepara davvero in fretta. Ti bastano una ciotola, una paletta e una padella. Volendo, anche una bilancia, ma ti avviso che le dosi che ti darò nella ricetta dello Smorum, sono indicative, perché Antonia, che cucina questo piatto da sempre, va a occhio e sensazioni. Abbiamo quindi messo dei dosaggi “circa”, ma dovremmo avere l’occhio piuttosto allenato ormai.

dolci del primiero

Se ti piacciono le uova potresti anche provare la mia torta di carote e mandorle agli albumi.

Vuoi sapere quando pubblico una ricetta? Iscriviti alla newsletter, inserendo la tua mail nel modulo nella colonna di destra del blog. Inoltre, se vuoi, puoi seguirmi su Pinterest, Facebook ed Instagram.

Ed ora, comincia a rompere le uova e prepariamo lo Smorum.

dolci del trentino

 

Lo Smorum, dolce tipico trentino
Dolce a base di uova, con pochi e semplici ingredienti. Tipico della valle del Primiero, lo Smorum si mangia con una spolverata di zucchero e accompagnato da marmellata di ribes.
smorum di mele
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 10 minuti a "frittata"
Porzioni
8/10 persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 10 minuti a "frittata"
Porzioni
8/10 persone
Ingredienti
smorum di mele
Istruzioni
  1. Versa in una ciotola capiente la farina, lo zucchero ed il sale e setaccia gli ingredienti.
    ricetta dello smorum
  2. Aggiungi il latte e mescola fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.
    ricette trentine
  3. Lava, sbuccia e grattugia le mele e inseriscile nell'impasto.
    dolci con le mele
  4. Prendi ora il limone, lavalo e grattugia la buccia. Uniscila al composto, mescolando con cura.
    ricette dolci facili
  5. Inserisci le uova, una alla volta, continuando a mescolare.
    kaiserschmarren
  6. Se l'impasto ti sembrasse troppo liquido, aggiungi un po' di farina.
    smorum con mele
  7. Prendi una padella (noi diametro 28 cm), mettici una noce di burro e metti sul fuoco, girando la padella su se stessa, per ungerla bene.
    omelette
  8. Versa più o meno un quinto dell'impasto, facendo in modo che si allarghi su tutta la superficie della padella.
    crepes dolci
  9. Controlla con la paletta quando comincia a dorarsi nella parte aderente alla padella. Quando è dorato solleva metà impasto e trascinalo sopra l'impasto ancora steso, facendo così scivolare sulla padella l'impasto ancora crudo.
    smorun trentino
  10. Aspetta che anche l'impasto liquido si solidifichi leggermente, poi termina di voltare la "frittata".
    dolci tipici trentini
  11. Quando anche il secondo lato comincia a dorarsi, prendi la paletta e spezzetta lo smorum, fino ad ottenere pezzetti piccoli.
    come si prepara lo smorum
  12. Lascia dorare per bene, mescolando di tanto in tanto per girare i pezzetti.
    dolci con le uova
  13. Prendi una ciotola capiente, versa lo smorum e spolvera con lo zucchero a velo. Ripeti l'intera operazione più volte fino alla fine dell'impasto.
    ricette dolci con foto passo passo
  14. Mangia caldo o freddo, acompagnato da una gustosa marmellata di ribes.
    marmellata di ribes
Recipe Notes

Se non consumato subito, lo Smorum si conserva in frigo 1 o 2 giorni in un contenitore ermetico.

Un commento

  • Simona

    Bellissimo il tuo blog! Belli i racconti e le immagini (beh e le ricette, d’intende!) Appena accendo il pc ti aggiungo al mio blog Roll dei blog che seguo 😉ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.