ricetta pane con lievito madre
PANE E LIEVITATI

Pane con lievito madre a lunga lievitazione

IL PANE E’ PASSIONE

Il pane con lievito madre è pura poesia: gusto, sapore, profumo. E’ frutto di amore e pazienza, di impegno e attenzione, di esperimenti e fallimenti.

Il pane con lievito madre è più digeribile e dura fresco molto più a lungo del pane con lievito di birra.

E’ un po’ come tornare ai sapori di una volta, quelli dei nostri nonni.

Prova a chiudere gli occhi ed immagina una grande tavola, i bimbi che corrono, il nonno in poltrona, i profumi della cucina della nonna. Cosa non potrebbe mancare in questa scena? Secondo me una bella pagnotta fatta in casa.

pane con lievito naturale

GENNARO

In questo vortice di sensazioni entra in gioco Gennaro. Ti starai chiedendo chi sia Gennaro… ebbene è il mio lievito madre. Me lo ha regalato mia zia, della rubrica “In cucina con la zia“: un frugoletto timido in un barattolo di vetro. Quello che vedi scritto non è il suo peso alla nascita (hahaha), ma il peso del barattolo vuoto che uso come riferimento quando lo rinfresco.

licoli

Aveva bisogno di un nome, un nome che gli desse forza e vigore (tanto per capirsi… il papà di Gennaro – il lievito di mia zia – si chiama Rocco. Direi che non serve aggiungere altro). Così l’ho chiamato Gennaro, nome che nella mia mente evoca l’immagine un pizzaiolo napoletano. Mai nome è stato più azzeccato. Gennaro è forte, si da arie certo, ma sono proprio quelle che lo rendono unico. E poi, con lui, il pane con lievito madre viene “‘na bellezza”.

ricetta pane fatto in casa

PAGNOTTE CON LIEVITO NATURALE

Le pagnotte che ti propongo oggi, sono saporite e morbide e si prestano ad essere accompagnate da affettati, salumi, formaggi, ma anche da cioccolato, marmellata e creme spalmabili. La lunga lievitazione ha permesso a questo pane con lievito madre di svilupparsi lentamente, prima al calduccio e poi in frigo e di sviluppare i suoi alveoli.

ricetta pane morbido

Se ti piace impastare, prova anche la ricetta della treccia di pan brioche nero con radicchio e salsiccia.

E naturalmente prova questa ricetta e dimmi cosa ne pensi.

pane e cioccolato
Pane con lievito madre a lunga lievitazione
Pagnotte con lievito madre, perfette per la colazione, i pasti e la merenda. Durano fresche diversi giorni e le fette sono buone anche scaldate nel forno.
ricetta pane con lievito madre
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 24 ore
Porzioni
2 pagnotte
Ingredienti
Tempo di preparazione 40 minuti
Tempo di cottura 35 minuti
Tempo Passivo 24 ore
Porzioni
2 pagnotte
Ingredienti
ricetta pane con lievito madre
Istruzioni
  1. Dopo aver rinfrescato il lievito e averlo lasciato "sviluppare" il tempo necessario, scioglilo in metà acqua, con lo zucchero.
    lievito madre
  2. Aggiungi progressivamente un po' di farina ed un pò d'acqua, impastando di continuo per amalgamare gli ingredienti. Quando manca un terzo dell'acqua, aggiungi anche il sale e continua ad impastare.
    pane a lunga lievitazione
  3. Unisci l'olio e fallo amalgamare al composto.
    ricetta pane di grano duro
  4. Infarina una spianatoia, versa il composto e impasta finché non si presenta sodo ed elastico, ma non asciutto, aiutandoti, con un raschietto se serve. Forma un panetto.
    pagnotta di grano duro
  5. Prendi una ciotola capiente e spennellala d'olio extravergine, poi inserisci il panetto e crea una croce sulla superficie con un coltello o una lametta.
  6. Copri con un canovaccio o con della pellicola trasparente e lascia lievitare in luogo asciutto e senza correnti d'aria per circa 3 ore. Trascorso questo tempo il tuo impasto dovrebbe presentarsi così.
    lievitazione naturale
  7. Poni la ciotola nel ripiano più basso del frigorifero e lascia lievitare per 12/14 ore.
    lievitazione in frigo
  8. Estrai l'impasto dal frigo e lascialo tornare a temperatura ambiente: ci vorranno circa 2 ore. Impasta, ripiegando più volte il composto su se stesso e dividi in due panetti.
    pagnotte con lievito madre ricetta
  9. Olia due teglie da plumcake e inserisci l'impasto, praticando con una lama un taglio nella parte superiore. Lascia lievitare per altre 6 ore in luogo caldo e senza sbalzi di temperatura, coperto con un canovaccio.
    pane bauletto
  10. Preriscalda il forno a 250° in modalità statica e cuoci alla stessa temperatura per 15 minuti, poi abbassa a 230° e cuoci per altri 15 minuti circa. Quando il pane è pronto, spegni il forno e lascia il pane dentro con la portina del forno leggermente aperta.
    ricetta pane con lievito madre
  11. Lascia raffreddare un po' e poi trasferisci le pagnotte su una gratella.
    ricetta pane con lievito naturale

10 commenti

  • Giacomo

    Buongiorno, ho letto la tua ricetta per cucinare il pane con il lievito madre… purtroppo a casa non possiedo la farina di tipo 1. Come posso sostituirla ?
    Grazie in anticipo!

    • Paola

      Buongiorno e grazie di essere passato per il mio blog Potresti usare della farina 0 ad esempio. Oppure, che altra farina hai in casa?

  • Stefano

    Salve Paola, faccio il pane da due-tre anni, cercando sempre di migliorare il risultato dall’ iniziale mattonata! Ho seguito il suo procedimento che prevede una lievitazione molto più lunga di come facevo io, ho mantenuto però la mia ricetta che non è comunque molto diversa dalla sua. Il risultato è veramente ottimo, con una mollica soffice e molto aerata. Grazie mille!

  • Antonella

    Ciao! Grazie di questa semplice spiegazione. Sono giorni (anzi settimane, da quando siamo rinchiusi in casa…) che cerco di fare il pane. Finora non mi è mai venuto bene! Volevo chiederti, se il tempo di lievitazione in frigo si protrae per più di 12/14 ore che succede? Oppure se non lo lascio tornare a temperatura ambiente, prima di fargli ancora qualche giro di pieghe e, quindi gliele faccio che è ancora freddo e poi lo inforno, non va bene? A volte non ho tempo di aspettare due ore, prima di infornarlo e, a questo punto, non so se è meglio lasciarlo ancora in frigo a lievitare per 4/5 ore o se infornarlo senza farlo tornare a temperatura ambiente!! scusa la lunghezza … Grazie!!

    • Paola

      Ciao e grazie per il tuo commento. La lievitazione in frigo aiuta a formare gli alveoli. La sua durata dipende poi dalla forza della farina. Anche io come te sono in continua sperimentazione ma ho appreso questo, per lievitazioni lunghe ci vuole una farina forte. Non sempre questo valore è indicato nelle confezioni, ma puoi capirlo guardando il numero di riferimento delle proteine sui valori nutrizionali indicati nella confezione. Con un valore 10 o 11 è meglio non fare lievitazioni troppo lunghe che superino le 24 ore. Se invece hai valori più alti puoi allungare la lievitazione. Io lascio sempre tornare l’impasto a temperatura ambiente, per dargli il tempo di riprendersi.

      • Luigina

        Buongiorno Paola. Sto sperimentando da un po’ il pane con lievito madre, sono proprio una principiante ma mi appassiona. Volevo chiedere come mai il mio pane diventa presto gommoso. Lievita piuttosto bene ,ma ha questo difetto . Grazie mille

        • Paola

          Buongiorno Luigina 🙂 anche io cerco di imparare sempre di più sull’arte della panificazione che mi entusiasma e mi affascina per le mille sfaccettature. Il pane diventa gommoso dopo quanto? Forse manca qualche miuto di cottura. Comunque… quando dopo 2 o 3 giorni il pane comincia ad essere più stopposo.. accendo la piastra, taglio delle belle fette e lo griglio un pò… buonissimo!!!!

  • Luigina

    Sì anche noi lo scaldiamo nella piastra e non ne rimane mai di avanzato!!
    Ma già il giorno dopo è gommosa la crosta. Oggi provo la lievitazione lunga e in frigo. Finora facevo lievitazioni a 25 gradi e per massimo 5/6 ore. Magari sbaglio…non so
    Comunque grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.