pizza con doppia cottura
PIZZA

Pizza con doppia cottura: pizza come in pizzeria

Eh sì, la pizza con doppia cottura ha proprio il gusto della pizza della pizzeria. E’ croccante ma anche morbida, con un bel cornicione alveolato. Dopo tanti tentativi, prove riuscite e meno riuscite, ho finalmente trovato la pizza che cercavo.

pizza a lunga lievitazione

Un impasto a lunga lievitazione

Come ho già detto più volte, io vivrei di pizza. Mattina, mezzogiorno, sera: ogni momento è giusto per la pizza. Anche se, di quella che vedi in foto, io posso solo ammirarne la bellezza e annusarne l’inebriante profumo. Niente lattosio e niente salsa di pomodoro per me. Ma adesso, è dell’impasto che voglio parlarti. Quello che ti propongo oggi, per questa pizza con doppia cottura, è composto per quasi la metà da farina 00, e per la parte restante da farina di segale e farina integrale. Nulla ti vieta però di utilizzare farina 00 o 0.

Questo impasto è a lunga lievitazione, una lievitazione che gli consente di alveolare bene e di ottenere una pizza molto digeribile e con pochissimo lievito di birra. Due giri di pieghe, con mezz’ora di riposo tra uno e l’altro, un’altra ora di lievitazione al riparo dall’aria e poi 24 ore in frigo. Io faccio lievitare nel forno spento ma con la luce accesa.

pizza con doppia cottura

Pizza con doppia cottura: la differenza è tutta qui

Avevo sentito parlare di questo metodo di cottura, ma non l’avevo mai provato. Male! Una rivelazione!

La prima fase, in una padella antiaderente caldissima, consente all’impasto di alveolarsi formando un bel cornicione “bollicioso”. La seconda fase della cottura, nella parte più alta del forno in modalità grill ed alla massima temperatura, ultima la cottura della pizza: la mozzarella si scioglie bene ed il cornicione si dora. A te scegliere il grado di cottura della tua pizza: a me piace non troppo cotta.

Non si vive di sola pizza!

Cerchi un’alternativa alla pizza classica, potresti provare una focaccia. Così, giusto per non abbandonare il mio adorato mondo dei carboidrati hahahaha.

Se poi vuoi rimanere sempre aggiornato sulle mie ricette, potresti seguirmi su Instagram, Facebook e Pinterest ed anche iscriverti alla mia newsletter (butta un occhio alla colonna di destra del blog).

Pizza con doppia cottura: pizza come in pizzeria
pizza con doppia cottura
Tempo di preparazione 40/50 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 30 ore
Porzioni
4 pizze
Ingredienti
Tempo di preparazione 40/50 minuti
Tempo di cottura 10 minuti
Tempo Passivo 30 ore
Porzioni
4 pizze
Ingredienti
pizza con doppia cottura
Istruzioni
  1. In un bicchiere fai sciogliere il lievito di birra ed il cucchiaino di zucchero in 180 gr di acqua fredda, Mescola bene e lascia riposare per 10 minuti.
    ricetta impasto per pizza
  2. In una ciotola capiente setaccia le farine ed inizia ad impastare con la restante acqua fredda. Impasta per circa 5 minuti.
    pizza con doppia cottura
  3. Aggiungi all'impasto l'acqua con il lievito e continua ad impastare.
    pizza integrale
  4. Senza smettere di impastare, aggiungi l'olio.
    pizza napoletana
  5. Unisci il sale.
    pizza come in pizzeria
  6. Quando l'impasto comincia a solidificarsi, trasferiscilo in una spianatoia infarinata ed impasta fino ad ottenere un panetto sodo e non appiccicoso.
    pasta per pizza fatta in casa
  7. Allunga con le mani l'impasto e ripiegalo a portafoglio. Ripeti l'operazione due o tre volte e forma un panetto.
    pizza a lunga lievitazione
  8. Lascia riposare per mezz'ora coperto da un canovaccio pulito e ripeti l'operazione.
    ricetta impasto per pizza
  9. Ungi una ciotola con l'olio d'oliva e inserisci l'impasto, su cui avrai fatto una croce con un coltello. Copri con la pellicola trasparente e lascia lievitare lontano da correnti per un'ora circa. Successivamente, riponi in frigo per 24 ore.
    ricetta pizza con poco lievito
  10. Riprendi l'impasto dal frigo e lascialo tornare a temperatura ambiente (1 ora e mezza circa).
    pizza con farina di segale
  11. Dividi l'impasto in pezzi da 250/300 gr circa e ripiegali a portafoglio come fatto per la prima lievitazione.
    panetti per pizza
  12. Forma ora i panetti e riponili in una teglia da forno infarinata, badando bene di tenerli ben distanziati tra loro. Per non farli appiccicare io ho messo dei "divisori" di carta da forno. Copri con la pellicola trasparente e lascia lievitare, lontano da correnti, per altre tre ore.
    pizza con doppia cottura
  13. I panetti quasi raddoppieranno il loro volume.
    pizza a lunga lievitazione
  14. Scalda una padella antiaderente, meglio se da crepe, sul fuoco più grande. Accendi il forno alla massima temperatura in modalità grill e posiziona la placca da forno nella parte più alta del forno. Prendi un panetto e stendilo con le mani su un ripiano ben infarinato, badando bene di lasciare maggiore spessore sui bordi.
    come preparare la pizza a casa
  15. Quando la padella è rovente, stendi l'impasto, aggiungi il condimento che preferisci e cuoci per circa 4 minuti. Si formeranno le bolle.
    pizza con doppia cottura
  16. Trasferisci la pizza nel forno e cuoci per altri 4 minuti circa o comunque fino a raggiungere il livello di doratura desiderato. E... buon appetito!
    ricetta della pizza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.